Festival di Resistenza a Casa Cervi: mercoledì 13 luglio alle 21.30 in scena “Alluccamm” di Ellegipì TEATRO20

Mercoledì 13 luglio 2022 si terrà la terza serata del Festival Teatrale di Resistenza a Casa Cervi, giunto alla sua 21esima edizione e organizzato dall’Istituto Alcide Cervi in collaborazione con Boorea Emilia Ovest.

In questa terza serata andrà in scena lo spettacolo Alluccamm di Ellegipì TEATRO20.

 

Evento Facebook

Festival di Resistenza 2022

Festival 2022: il programma completo

Mercoledì 13 luglio


Ore 21.30
Ellegipì TEATRO20
ALLUCCAMM
scritto e diretto da Luca Pizzurro
con Andrea Fiorillo e Mauro Collina

Napoli, quartieri spagnoli nei giorni convulsi che seguono l’8 settembre 1943. Dolores, in arte Reginella, è costretta dalla miseria a prostituirsi. La sua è una delle tante storie di vita della Seconda Guerra, delle tante infanzie rubate, dei sentimenti e dei sogni che resistono, assumendo talvolta sembianze impensate.

Al termine dello spettacolo “Degustando il Teatro. Voci autorevoli incontrano la Compagnia” insieme a Iefte Manzotti, studioso di storia contemporanea.

Degustazione dei prodotti de territorio a cura della Azienda “La valle del miele” (Gattatico, Re)

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

PRENOTA SU EVENTBRITE

Ingresso a offerta libera. Prenotazione consigliata su EventBrite o ai numeri 0522-678356 o Tel/WhatsApp 333-3276881. Gli spettacoli si terranno all’aperto presso l’aia di Casa Cervi. In caso di maltempo gli spettacoli si terranno al chiuso presso la Sala Teatro Polivalente di Praticello di Gattatico (Reggio Emilia).

Durante le serate di spettacolo Casa Cervi rimane aperta ai visitatori. 

Potrebbe essere solo una delle tante storie della vita durante la seconda guerra mondiale. Potrebbe anche voler raccontare perché esplosero le 4 giornate di Napoli. Potrebbe essere una storia di infanzia rubata, di ricerca di identità, quelle storie che ben conoscono i femminelli. Ma, forse, vuole essere qualcosa di più, vuol essere un viaggio nei sentimenti, nelle emozioni, di chi vive in un corpo che non sente adeguato, di chi vorrebbe conoscere la gioia di una maternità, che è loro negata. Sì, tutto questo, ma è soprattutto una storia di umanità, di vita. Di resistenza, nonostante tutto. 

La storia si svolge a Napoli, dopo l’armistizio dell’8 settembre del ’43. Dentro un basso di Vico Lungo del Gelso, nel cuore dei quartieri spagnoli, vive Dolores, ex sciantosa del Cafè Chantant napoletano, costretta dagli eventi e dalla miseria portata dalla guerra, a prostituirsi. Passa il suo tempo lavorando e rassettando la casa, senza mai uscire, perché il 12 settembre, camminando per strada, è stata costretta ad assistere all’esecuzione di un marinaio sulle scale dell’università. È una donna sola che si sente protetta a casa sua. Il contatto con l’esterno si manifesta in casa sua attraverso alcuni incontri: quello più importante con Jolanda. Le loro occasioni di incontro sono momenti di grande vitalità. Jolanda viene a sapere da un’altra prostituta che il Comando nazista sta organizzando un festeggiamento per l’arrivo di un generale. Le due protagoniste pensano di organizzare uno spettacolo di Varietà. Dolores, all’inizio si dimostra contraria alla possibilità di rimettere piede su un palcoscenico, ma viste le sue condizioni di precarietà, accetta. Il basso di Dolores si trasforma in una vera e propria sala prove. Dolores tira fuori un vecchio baule contenente parrucche e costumi, ma per lei provoca uno sprofondamento tanto da condurla in uno stato allucinatorio. Dolores si scaglia contro Jolanda rimproverandole di aver voluto cambiare la natura costringendosi ad essere una donna nel corpo di un uomo. La lite delle due viene interrotta dal rumore di qualcuno che bussa alla porta: si tratta di un neonato. Il cuore della storia, adesso, comincia a battere a un altro ritmo…

Nel 2020 Luca Pizzurro, autore, attore e regista, fonda l’associazione Ellegipì TEATRO20 (Facebook | Instagram) con lo scopo di creare un centro di produzione per il teatro e per la danza. Ne fanno parte l’attore Andrea Fiorillo e la coreografa Luana Iaquaniello. Nel 2021 l’Associazione partecipa al “Campania Teatro Festival” con lo spettacolo “Alluccamm”. Il testo dello spettacolo riceve diversi premi: Primo posto come miglior testo teatrale al Napoli Cultural Classic 2021, Secondo posto al Premio Letterario Internazionale Città di Castrovillari, Menzione d’Onore Sez. Drammaturgia IX Premio Letterario Int.le Città di Sarzana. Nel 2021 Pizzurro assume la gestione e la direzione artistica del Teatro di Torrino (Roma). Inizia così l’attività di formazione di danza, teatro e musical e a settembre va in scena il “Musical Fame” che vede coinvolti numerosi partecipanti di tutte le età.

Prova anche

Festival di Resistenza a Casa Cervi: sabato 23 luglio alle 21.30 lo spettacolo “Il campanello” di Dramelot

Giovedì 21 luglio 2022 si terrà la settima e ultima serata del Festival di Resistenza a Casa Cervi: alle 21.30 va in scena "Il campanello" della compagnia Dramelot.