Scuola di paesaggio Emilio Sereni 2020 – XII edizione della Summer School

Il paesaggio nel rapporto città-campagna

Istituto Alcide Cervi, Gattatico (Reggio Emilia)
25-29 Agosto 2020

Direttore: Rossano Pazzagli

Comitato Scientifico:
Mauro Agnoletti, Gabriella Bonini, Emiro Endrighi,
Rossano Pazzagli, Saverio Russo, Carlo Tosco

 

Scuola di paesaggio Emilio Sereni: conclusa l’edizione 2020 all’Istituto Cervi

Scuola di paesaggio Emilio Sereni 2020: resoconto della XII edizione

Photogallery completa della Scuola di paesaggio Emilio Sereni 2020

Programma completo della Scuola di paesaggio Emilio Sereni 2020

La giornata inaugurale della Summer School (25 agosto 2020)

Rassegna stampa

Servizio di TeleReggio sulla Summer School (VIDEO)

Discorso finale del Direttore della Scuola Rossano Pazzagli (VIDEO)

Discorso finale della Presidente dell’Istituto Alcide Cervi Albertina Soliani (VIDEO)

I vincitori del concorso fotografico Scuola di paesaggio Emilio Sereni

Photogallery completa delle fotografie della VII Mostra fotografica Scuola di paesaggio Emilio Sereni

 

Brochure della Scuola con programma completo -> QUI

Programma completo Inaugurazione -> QUI

Per iscriversi compilare il modulo di iscrizione

E inviarlo a biblioteca-archivio@emiliosereni.it

L’Istituto Alcide Cervi è accreditato come Ente di Formazione dal MIUR ai sensi della Direttiva n.°170 del 21 marzo 2016. Pertanto la Scuola è riconosciuta valida per l’aggiornamento degli Insegnanti di ogni ordine e grado sul territorio nazionale. Il contributo di iscrizione può quindi rientrare nella card BONUS SCUOLA di cui all’art. 1 comma 121 L. 107/15 – Codice identificativo S.O.F.I.A. n. 43137.

La Biblioteca Archivio Emilio Sereni dell’Istituto Alcide Cervi presenta
la VII Mostra Fotografica Nazionale  PREMIO SCUOLA DI PAESAGGIO “EMILIO SERENI”

Elenco delle strutture ricettive convenzionate -> QUI


 

Rassegna stampa • Scuola di paesaggio Emilio Sereni 2020

 

Presentazione

L’edizione di quest’anno, dedicata al “Paesaggio nel rapporto città-campagna”, riprende un tema classico della storia italiana per affrontare la crisi delle relazioni tra mondo rurale e mondo urbano e per elaborare strategie e linee di intervento finalizzate alla necessaria ricostruzione di questo rapporto, che trova nelle dinamiche del paesaggio una delle espressioni più eloquenti.

Il paesaggio è l’esito visibile dei processi storici di territorializzazione, nei quali l’interazione città-campagna assume un ruolo determinante. Nel corso del tempo queste due componenti territoriali fortemente distinte (la campagna e la città) hanno dialogato tra di loro, producendo paesaggio: i circuiti del lavoro e del cibo (cioè dell’energia), con i loro profondi risvolti culturali  e politici (cioè del sapere e del dominio), sono stati gli elementi base di questa relazione incessante e problematica, economica e antropologica al tempo stesso, ma anche filosofica e religiosa. La storia ci dice che spesso l’urbano ha matrici rurali e viceversa (Sereni parlava di “supremazia”).

Per questo appare necessario superare la contrapposizione e costruire (o ricostruire) un’alleanza tra città e campagna. Nuove relazioni devono essere prodotte, non in senso gerarchico ma funzionale, che partano dal cibo, dal tempo libero, dal paesaggio, dagli stili di vita con l’obiettivo di progettare un nuovo circolo virtuoso, che rimetta al centro l’agricoltura e i legami tra la multifunzionalità rurale e i contesti urbani e che si rispecchi nella qualità del paesaggio come contenitore di armonie, anziché di separazioni.

Organizzazione della Scuola

La XII edizione della Scuola «Emilio Sereni» propone un percorso articolato con varie metodologie didattiche. Il piano formativo è articolato in una lectio magistralis iniziale, alla quale seguiranno tre sessioni di lezioni frontali con discussione dedicate a:

La terra e la città

La campagna dentro le mura

Dalla città alla campagna

Attraverso le lezioni, i laboratori e le uscite didattiche, ciascun partecipante alla Scuola avrà la possibilità di approfondire e sperimentare, in una feconda interazione con gli altri allievi, i docenti e i tutor, letture e interpretazioni sul rapporto città-campagna nelle sue molteplici forme e nei suoi riflessi paesaggistici, con la finalità di arricchire il proprio profilo culturale, scientifico e/o professionale.

Sono previsti C.F.P. (Crediti Formativi Professionali) per Architetti e Agronomi.

Sono previste n°10 borse di studio destinate a studenti e n°3 borse di studio destinate ad architetti.

L’Istituto Alcide Cervi è accreditato come Ente di Formazione dal MIUR, pertanto la Scuola di Paesaggio è riconosciuta valida per l’aggiornamento degli Insegnanti di ogni ordine e grado sul territorio nazionale, che possono pagare l’iscrizione utilizzando la Carta del Docente.

L’Istituto Alcide Cervi ha stipulato convenzioni con le strutture ricettive del territorio dove sarà possibile prenotare il soggiorno a prezzi convenzionati; al momanto della prenotazione occorrerà solamente segnalare alla struttura la propria partecipazione alla Scuola di paesaggio.

Elenco delle strutture ricettive convenzionate -> QUI

 

Nonostante l’emergenza dovuta al Covid-19, stiamo lavorando affinché anche questa edizione della Scuola possa svolgersi regolarmente, segnando così l’effettiva ripresa delle attività dell’Istituto e una ritrovata occasione di incontro. Qualora perduri l’attuale situazione di emergenza sanitaria da Covid-19, l’Istituto assicurerà la fruizione a distanza delle lezioni per coloro che saranno impossibilitati a raggiungerci o per altri impedimenti dovuti sempre all’emergenza sanitaria. Gli iscritti potranno in tal caso seguire le lezioni su piattaforma online.

Scopri > Precedenti edizioni

Prova anche

“Donne: un patto per la terra”: il 2 dicembre un’iniziativa online sul ruolo delle donne in agricoltura

Con questa iniziativa online intendiamo riflettere sul ruolo delle donne in agricoltura, partendo dall'esperienza storica della Riforma agraria per allargare lo sguardo alle esperienze attuali di ritorno alla terra e sottolineare il ruolo innovativo delle Donne in ambito agricolo. L'evento è organizzato da Donne in Campo e da Istituto Alcide Cervi a settant'anni dalla Riforma agraria.