Il 25 aprile a Casa Cervi: la nascita della Festa della Liberazione

 

25 aprile 1945, Milano viene liberata.

Pochi giorni prima la linea Gotica è stata sfondata, il 22 le truppe partigiane e alleate entrano a Bologna, l’avanzata continua sulla via Emilia.

Le fila tedesche cercano di resistere, ma le forze alleate sono coordinate e implacabili, l’esercito nazista non può far altro che ripiegare.

La mattina del 25, la città di Milano insorge senza aspettare l’arrivo degli alleati.

Nello stesso giorno anche Reggio Emilia viene liberata; la popolazione accoglie con gioia i partigiani che si riversano nelle vie e piazze cittadine spegnendo gli ultimi tentativi di resistenza fascista.

Anche a Casa Cervi si festeggia. Un enorme corteo arriva fino ai Campirossi portando la famiglia fino a Reggio.

“Sono venuti a prenderci” raccontava Maria, la prima nipote di Alcide che nel 1945 aveva 11 anni, “non c’era motivo per passare da casa nostra, era persa nei campi e lontana dalla via Emilia. Sono venuti a prenderci, volevano festeggiare con noi”.

Festeggiare il 25 aprile a Reggio Emilia ha sempre significato una sola cosa: Casa Cervi.

Oggi come allora è sempre più vero.

La festa non è mai mancata, il popolo dei Campirossi è sempre stato accolto in occasione delle celebrazioni del calendario civile, ma è dal 2004 che si è cominciato a strutturarla per accogliere le persone che sempre più numerose varcavano i cancelli di Casa Cervi.

Le celebrazioni istituzionali si sono fuse con la musica e con gli ospiti che nel tempo si sono susseguiti. Insieme a loro non sono mai mancate le testimonianze di chi, quel 25 aprile, lo  ha vissuto e ancora oggi lo racconta: quel 25 aprile fu un giorno di gioia; l’agognata libertà era giunta. In tutto il Nord Italia si sentiva odore di Liberazione, la guerra volgeva al termine.

Non c’era tempo per piangere i caduti, c’era da fare, da ricostruire un paese segnato nel corpo e nella mente. Ma non quel giorno, si poteva attendere domani.

Era giunto il momento di festeggiare, di godersi, finalmente, il presente.

 

Eleonora Taglia

Partecipa con noi alla Festa della Liberazione inviandoci una foto, un video, un pensiero legato al 25 aprile a Casa Cervi.

Puoi scriverci a info@istitutocervi.it o taggare i nostri canali social, utilizzando l’hashtag:

#25aprileconcasacervi 

 

 

 

Prova anche

Il meglio di Casa Cervi Digitale • 25 aprile con Casa Cervi

I migliori video pubblicati nell'arco dell'ultimo anno da Casa Cervi Digitale.