Tiglio

Tilia spp.

In dialetto, télli. È un albero di notevoli dimensioni, supera agevolmente i 30 metri di altezza. Il tronco è abbastanza corto, ma molto dritto e regolare; i rami più bassi si allargano quasi orizzontalmente per poi diventare sempre più sottili. La chioma è a colonna larga o espansa. Le foglie sono ovate o rotonde, leggermente dentellate, lunghe e larghe fino a 10 centimetri. In primavera sono di un bel verde chiaro e in autunno si colorano di un giallo intenso. I fiori, prodotti all’inizio dell’estate, sono piccoli e di colore giallo chiaro, sono raccolti in grappoli abbondanti ed emanano un profumo dolce e molto intenso, specialmente la sera. Evolvono poi in frutti ovali che a maturità si staccano e vengono trasportati dal vento.

È utilizzato negli spazi verdi urbani, soprattutto nei parchi. Il suo legno è facilmente lavorabile, non è molto resistente, è utilizzato per costruire piccoli oggetti soprattutto da cucina o come imitazione dell’ebano. È molto noto come pianta mellifera.

Tilia è il nome latino della pianta, spp. significa che raccoglie differenti specie.

 

Torna alla mappa virtuale del Parco Agroambientale

Prova anche

Protetto: Festival di Resistenza 2020 – Area Riservata Stampa

Non è disponibile alcun riassunto in quanto si tratta di un articolo protetto.