Home > Archivio iniziative > Archivio Memoria > ESITO DEL BANDO FESTIVAL TEATRALE DI RESISTENZA E ANTEPRIMA PROGRAMMA

ESITO DEL BANDO FESTIVAL TEATRALE DI RESISTENZA E ANTEPRIMA PROGRAMMA

Nel 70° Anniversario della Resistenza, giunge alla 14^ edizione

IL FESTIVAL TEATRALE DI RESISTENZA – Premio Museo Cervi – Teatro per la Memoria

rassegna di teatro civile contemporaneo ideata e promossa dall’Istituto Alcide Cervi e da Cooperativa Boorea, con il patrocinio e la collaborazione di numerose realtà teatrali.

Sulla base del Bando di Concorso (scaduto il 16 maggio 2015) sono stati selezionati 7 spettacoli di Teatro Civile provenienti da tutta Italia, che guardano non soltanto alla Resistenza, ma anche e soprattutto alle Resistenze delle donne, degli uomini, dei giovani, alle grandi questioni che interessano la vita di tutti.

bimbotrattorefestival

IL BANDO

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

vedi edizioni precedenti

L’Istituto Alcide Cervi è lieto di annunciare le 7 compagnie e altrettanti spettacoli in concorso al 14^ FESTIVAL TEATRALE DI RESISTENZA in scena al Museo Cervi dal 7 al 23 luglio 2015

La Corte Ospitale – Rubiera
“Figlie dell’epoca. Storia di (alcune) donne della grande guerra”
di e con Roberta Biagiarelli
(Martedì 7 luglio 2015)

Nutrimenti Terrestri
“Contrada Acquaviola n. 1”
di Simone Corso
(Sabato 11 luglio 2015)

I Love You Subito
“Lapins”
di Alessandro Timpano
regia Gipo Gurrado
(Domenica 12 luglio 2015)

CRASC-teatrodiricerca in collaborazione con ArtgarageTeatro
“Francischiello. Un Amleto Re di Napoli”
di Carmine Borrino
(Martedì 14 luglio 2015)

Cada Die Teatro – Ca’ Rossa
“Joyce. Vita di Joyce Salvadori Lussu”
di e con Rossella Dassu
(Giovedì 16 luglio 2015)

Teatro del Tempo
“Al Forestér”
di Matteo Bacchini
con e regia Savino Paparella
(Sabato 18 luglio 2015)

Compagnia Ziba
“La Tana”
regia Marco Cupellari
Martedì 21 luglio 2015

Sabato 25 luglio 2015 – Serata della Storica Pastasciutta Antifascista
Serata di Premiazione del Festival
Assegnazione del Premio Museo Cervi, Teatro per la Memoria 2015 alla Compagnia vincitrice del Festival
Assegnazione del Secondo Premio alla Compagnia seconda classificata
Assegnazione del Premio del Pubblico

L’ingresso agli spettacoli è ad offerta libera.

Non mancheranno, come gli anni precedenti, momenti di intrattenimento e il dopofestival con le degustazioni dei prodotti tipici del territorio, occasione di dialogo fra il pubblico e gli artisti ospiti.

Il Museo rinnova anche così, attraverso il Teatro, recuperando un filo importante della storia della famiglia Cervi, la necessità della memoria e la riflessione sulla storia più recente, il richiamo alla Resistenza e ai suoi valori, promuovendo nel contempo indagine e attenzione, presa di posizione sulle urgenze del presente, e sulle più importanti questioni che attraversano la vita individuale e collettiva.

La collocazione stessa del Festival, negli spazi esterni della casa contadina abitata dalla famiglia Cervi, oggi moderno Museo di Storia contemporanea, contribuisce a sua volta a determinarne i temi ricorrenti.

Un rilievo avranno in questa 14^ edizione i temi legati alla conclusione del 70° Anniversario della Resistenza ed anche i temi legati ad Expò 2015, che guardano all’alimentazione ed alla terra, ma anche al diritto al cibo, all’abitare ed al contrasto alle diseguaglianze.

Gli spettacoli scelti verranno quindi presentati nel mese di luglio al pubblico e a una Giuria di esperti, la quale decreterà lo spettacolo vincitore del Premio Museo Cervi – Teatro per la Memoria (Euro 2.000).  La Giuria attribuirà anche un secondo premio (Euro 500). Verrà assegnato anche un terzo Premio a cura del Pubblico (Premio del Pubblico Euro 500).
Ricordiamo il pubblico interessato ai temi e alle iniziative legate ai temi del teatro civile che quest’anno per la prima volta il Festival teatrale di Resistenza, nel mese di giugno prima del suo inizio ufficiale, dà inizio alla diffusione e condivisione di temi, spettacoli e pubblici con alcuni Comuni del territorio di Reggio Emilia e Parma. L’obiettivo è quello di moltiplicare eventi ed esperienze, dando vita ad una sorta di Teatro Diffuso sul territorio, nella contaminazione reciproca di Teatro Civile e nella volontà di sostenere una circuitazione di creazioni nate dall’impegno civile e dalla memoria. Da qui la prima edizione di TeatroCivileTour, che ci auguriamo possa crescere nel prossimo futuro.

Scopri il programma ->  TeatroCivileTour / TCT -> 17, 29 e 30 giugno 2015