Domenica 29 gennaio a Casa Cervi “Il vento delle rondini”, concerto con musiche e letture dedicato a Aldo Finzi


Il vento delle rondini
Domenica 29 gennaio 2023 | Ore 16,30
Casa Cervi | Via Fratelli Cervi 9, Gattatico (Reggio Emilia) | mappa

In occasione del Giorno della Memoria per le vittime della Shoah, un concerto con letture, omaggio a due grandi autori del Novecento.

Musiche di
Aldo Finzi

Letture da
Il giardino dei Finzi-Contini
di Giorgio Bassani 

Soprano
Virginia Aurora Barchi

Pianoforte
Simonetta Heger

Voce narrante 
Alessandra Azimonti

 

Con grande orgoglio l’Istituto Alcide Cervi e I Parchi della Musica presentano Il vento delle rondini, concerto di musiche e letture dedicato ad Aldo Finzi, che si terrà domenica 29 gennaio alle ore 16,30 presso la Sala Genoeffa Cocconi di Casa Cervi. Finzi era un compositore di origine ebraica e dotato di grande talento, costretto all’anonimato pena la sua stessa sopravvivenza, autore fertile e, nonostante le avversità, sognante e visionario.

Il concerto reading vedrà l’esecuzione di brani musicali del compositore Aldo Finzi alternati alle letture tratte dal noto romanzo Il giardino dei Finzi-Contini di Giorgio Bassani, pubblicato 60 anni fa. L’appuntamento è quindi un omaggio a due grandi autori del Novecento, ma anche un ricordo in occasione del Giorno della Memoria per le vittime della Shoah.

Si esibiranno dal vivo Virginia Aurora Barchi (soprano), Simonetta Heger (pianoforte) e Alessandra Azimonti (voce narrante). Il concerto, organizzato in collaborazione con Auser Reggio Emilia, è a ingresso libero e non occorre prenotazione.

 

Prenotazione facoltativa su EventBrite

Evento Facebook

Comunicato stampa (Pdf | Doc

 

Info:
[email protected] | 0522 678356

 

 

«C’era una volta che cosa?
Son come grullo stasera
non mi ricordo ma c’era,
c’era una volta qualcosa.
Oh devi saperlo anche tu…
Povera foglia di rosa,
c’era una volta qualcosa,
qualcosa che non c’è più».

 

Stasera parliamo di viaggi senza ritorno, di treni pieni di vita che non sono più passati, sono arrivati alla stazione e non sono più partiti. I passeggeri erano scesi tutti ma il destino li aveva portati alla stazione sbagliata. Parliamo di aria pulita, di rondini che migrano e cambiano la loro rotta perché il viaggio scelto dal destino andava cambiato. Parliamo di come cambia il vento con una serenata. Una serenata dai colori accesi pieni di futuro. Parliamo di sogni mai realizzati e ancora da realizzare, di musica, di poesia, di viaggi, di vita. Dell’eco che rimane quando la musica finisce e ci ricorda che la memoria è la nostra salvezza.

 

 

Introduzione al concerto

“C’era una volta”
Sop/piano | Poesia di Arturo Graf; musica di Aldo Finzi

“La Voix de Sélisette”
Sop/piano | Dedicato ”A Chiara Fino Savio”, poesia di Maurice Maeterlinck musica di Aldo Finzi

“Serenata”
Sop/piano | Dedicato ”A Margherita Ruini Cambon”, poesia di H.W. Longfellow, musica di Aldo Finzi

“Tempo di fox-trot”
Piano solo

Lettura del testo tratto da “Il giardino dei Finzi Contini” di Giorgio Bassani
(“disse che le dispiaceva… Averne paura”)

“Valzer Lento n.1”
Piano solo

“Valzer Lento n.2”
Piano solo

“Tempo di marcia”
Piano solo

Lettura del testo tratto da “Il giardino dei Finzi Contini” di Giorgio Bassani
(“faceva freddo a Grenoble… Commemorazioni”)

“Pavana”
Piano solo

“Rondini”
Sop/piano | Dedicato “A Giuseppina Finzi Magrini” poesia e musica di Aldo Finzi

“Barque d’or”
Sop/piano | Dedicato “a Chiarina Fino Savio” poesia di Charles Van Lerberghe musica di Aldo Finzi

“Catharine”
Sop/piano

Prova anche

All’Istituto Statale Filippo Re di Reggio Emilia la mostra itinerante “Campagne italiane”

La mostra itinerante "Il paesaggio agrario italiano tra abbandoni, trasformazioni e ritorni" all'Istituto Filippo Re di Reggio Emilia.