Per uno Stato pienamente antifascista: consegna documento a Mattarella

Ieri, 22 marzo 2016, abbiamo consegnato al Capo dello Stato Sergio Mattarella il documento che l’Istituto Cervi e l’ANPI hanno preparato nel corso del convegno del 9 gennaio scorso “Per uno Stato pienamente antifascista” sull’antifascismo oggi, sui diffusi fenomeni di neofascismo, sull’assoluta necessità che la cultura democratica venga insegnata a scuola.

L’accoglienza del Presidente è stata molto attenta e partecipe. L’eco dei fatti di Bruxelles conferma la necessità di sviluppare il sogno europeo nella democrazia e nella pace. Il Presidente della Repubblica troverà i modi per svolgere un’azione di stimolo e vigilanza su questi temi.

L’antifascismo utile all’Italia e all’Europa del XXI secolo è anche quello che risponde al bisogno di sicurezza con il presidio della legalità democratica. Non v’è battaglia più attuale e più coerente con il lascito dell’esperienza storica antifascista, di quella per la difesa dei valori della libertà, del diritto, della solidarietà, della democrazia che hanno costruito l’Unione Europea e che devono costituire il fondamento e la base della convivenza democratica, in Europa e nei singoli Paesi che la compongono.

Nel Seminario sono emerse richieste e proposte concrete di tipo generale e per singoli settori (‘Legislazione e giustizia’, ‘Scuola’, ‘Conoscenza e rispetto della Costituzione’, ‘Autonomie’), ed è stato dato, ai due Presidenti, rispettivamente dell’ANPI e dell’Istituto Alcide Cervi, l’incarico di rappresentarle ed esporle alle massime Autorità del nostro Paese.

Per conoscere le proposte:

scarica -> DOCUMENTO integrale (pdf)

Altri link:

 -> la notizia sul sito del Quirinale

> il programma del SEMINARIO del 9/01/2016

Prova anche

Si è spento Francesco Maria Feltri. Il cordoglio dell’Istituto Cervi

Abbiamo appreso della improvvisa scomparsa del professore Francesco Maria Feltri. La notizia ci colpisce profondamente. Con Feltri avevamo un legame consolidato da tante iniziative realizzate negli anni presso l'Istituto Cervi con il suo prezioso contributo.