Tracce di Storia: Casa Cervi partecipa a “Il Maggio dei Libri”

 

Anche Casa Cervi partecipa alla decima edizione de Il Maggio dei Libri, la campagna nazionale di promozione della lettura del Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo.

La Biblioteca per Ragazzi “Il Mappamondo” partecipa con l’iniziativa Tracce di Storia, in collaborazione con il Comune di Gattatico: ogni giovedì, dal 7 maggio all’11 giugno 2019, proporremo una serie di letture di brani destinati a tutti i giovani… affamati di Storia e di storie.

Protagonisti di questi sei libri sono grandi donne e grandi uomini che hanno contribuito a rendere il mondo un posto migliore: dall’esempio di coraggio e di voglia di libertà della partigiana Tina Anselmi, a Oskar Schindler. imprenditore tedesco che, durante la Seconda Guerra Mondiale, salvò migliaia di ebrei dall’Olocausto. Insieme ripercorreremo la vita di Pablo Picasso, uno dei più grandi artisti del XX Secolo, e della nascita del suo dipinto capolavoro Guernica, inno contro ogni guerra, portatrice di violenza e distruzione. Racconteremo, naturalmente, anche la storia dei sette fratelli Cervi, simbolo imperituro di Resistenza. Ci sarà anche spazio per la fantasia, con la tenera favola di amicizia fra Pandora, una volpina ripara-tutto, e un uccellino ferito caduto dal cielo.

Abbiamo deciso di proporre titoli che educhino i più piccoli ai valori dell’amicizia, della libertà e della lotta contro ogni ingiustizia. Crediamo che attraverso la conoscenza della storia e degli eroi che hanno lottato per i loro ideali e i diritti di ognuno, le nuove generazioni potranno avere maggiore consapevolezza per costruire un mondo più giusto.

I video delle letture verranno pubblicati qui sotto e sul nostro canale YouTube ogni giovedì a partire dal 7 maggio 2020.

La locandina di "Tracce di Storia"

 

Elenco delle letture:

 

Giovedì 7 maggio 2020
Semplicemente Eroi. La Resistenza dei sette fratelli Cervi
Annalisa Strada, Gianluigi Spini, Einaudi Ragazzi, 2018.
Sette fratelli, una famiglia unita che si allarga con i matrimoni e la nascita dei figli. Una campagna da lavorare per mettere in pratica i propri ideali di libertà e di emancipazione umana. Un regime perdente che sferra il suo letale attacco il 28 dicembre 1943, uccidendoli ma non riuscendo a soffocare il loro esempio. L’esempio civile di un’intera famiglia, una famiglia eroica ed esemplare, diventata il simbolo di tutto il movimento di Liberazione. Da contadini a eroi della Resistenza italiana, i sette fratelli Cervi si sono sacrificati in nome dei loro altissimi ideali di libertà e democrazia.
Età di lettura consigliata: dai 9 anni in su 
 
 

 
Giovedì 14 maggio 2020
Pandora
Victoria Turnbull – Terre di Mezzo, 2017.
Pandora vive tutta sola in una terra piena di oggetti rotti. Nessuno va mai a trovarla, così passa il tempo a riparare quello che riesce. Ma quando dal cielo cade un uccellino ferito il suo mondo inizia a cambiare… Una storia di rinascita e speranza, sul potere rigenerante della natura.
Età di lettura consigliata: dai 5 anni in su
 
 

 
Giovedì 21 maggio 2020
Una partigiana di nome Tina
Anselmo Roveda, illustrazioni Sandro Natalini – Coccolebooks, 2017.
Una ragazza che diventa donna. Il coraggio e la libertà della scelta. Questo libro è dedicato a tutti i partigiani italiani e in special modo a Tina Anselmi, eroica staffetta durante la lotta di liberazione dal fascismo. Così Tina diventa Gabriella, staffetta della locale banda partigiana ed entra nella storia. La storia della scelta di vita di Tina Anselmi, a testimonianza della possibilità di resistere di ogni cittadino di fronte all’oppressione e all’ingiustizia. Il nostro libro per questi giorni di ricordo delle resistenza e della Liberazione.
Età di lettura consigliata: dai 9 anni in su
 
 

 
 
Giovedì 28 maggio
L’albero di Anne
Irène Cohen-Janca, Maurizio Quarello, Paolo Cesari – Orecchio Acerbo, 2010.
Ad Amsterdam, al numero 263, nei giardini di Prinsengracht, vive da 150 anni un ippocastano che potremmo definire ancora giovane per la sua specie. È da tempo minato da un’infezione fungina e dalle tarme. Nella convinzione di essere prossimo a tacere per sempre, decide di raccontare fatti accaduti più di sessant’anni fa, proprio al numero 263 di Prinsengracht. “Un male terribile invadeva il mondo. Tutto era diventato vietato per quelli che, come lei, erano ebrei. A partire dal 1940, era vietato: avere una bicicletta / prendere l’autobus e il tram / correre prima delle 3 e dopo le 5 / andare in piscina / giocare a tennis o a hockey / fare canottaggio / andare al cinema o a teatro / riposarsi nel proprio giardino dopo le 8 di sera  […] Vietato… Vietato… Vietato… / E poi un giorno: Vietato esistere”.
Età di lettura consigliata: dagli 8 anni in su
 
 

 
 
Giovedì 4 giugno
Semplicemente Eroi. Oskar Schindler il giusto.
Bortolotti Nicoletta – Einaudi Ragazzi, 2017.
Sette sono i rami dell’albero della vita. Sette sono i luoghi in cui si è svolta l’epica avventura di Oskar Schindler, l’uomo che a Cracovia, durante la Seconda guerra mondiale, diede rifugio nella sua fabbrica di stoviglie a migliaia di ebrei. Fino ad arrivare al gesto più estremo: verso la fine della guerra, Oskar trasferì la sua azienda in Cecoslovacchia e compilò, con l’aiuto di Stern, una lista di 1100 nomi da strappare alla camera a gas. Nomi che non furono vento. Ma parola, vita.
Età di lettura consigliata: dai 10 anni in su
 
Giovedì 11 giugno
E Picasso dipinge Guernica 
Alain Serres, Fabrizio Ascari – L’Ippocampo 2009.
Una biografia di Picasso che impernia il senso del suo racconto su una sola opera, Guernica. Intorno a questa Alain Serres costruisce tutto il percorso che Picasso ha attraversato dalla gestazione ai mutamenti post produttivi legati all’opera. Un’enorme tela che ancora oggi è simbolo di denuncia, sublime e terrificante, nei confronti delle violenze della guerra, per rimanere nelle contingenze storiche originarie, e monito contro ogni violenza. Tende a sottolinearlo E Picasso dipinge Guernica attraverso la testimonianza ad apertura e chiusura del volume, di foto riguardanti manifestazioni in piazze e strade di diverse città del mondo nelle quali la riproduzione del quadro viene esibita come vessillo di pace. Un libro quindi che procede in ascesa cronologica dall’acquisizione della competenza tecnica alla ideazione e produzione dell’opera che prende le mosse dalla degenerazione storica del 1937 ad un post Guernica, figlio della consapevolezza e poi della riconquista di positività e speranza. Delicato fil rouge che accompagna il cammino del lettore è la colomba, di quelle, numerose, disegnava da bambino con il padre; da quella nera e spezzata, oltraggiata e depressa proprio in Guernica, a quelle di nuovo bianche e ad ali spiegate, dipinta per esempio nel 1949 in occasione del Congresso mondiale dei fautori della pace tenutosi a Parigi.
Età di lettura consigliata: dagli 8 anni su
 
 

Prova anche

Festival Teatrale di Resistenza 2020: i sette spettacoli selezionati

Si terrà anche quest’anno il Festival Teatrale di Resistenza, la rassegna di Teatro civile contemporaneo …