Cordoglio per la scomparsa di Alfredo Gianolio, una vita dedicata all’arte e alla cultura

La notizia della scomparsa di Alfredo Gianolio ci ha colti di sorpresa e molto rattristati. Gianolio era infatti un amico dell’Istituto Cervi e del suo Museo, dove ha partecipato a conferenze, iniziative espositive, incontri, indagando soprattutto il rapporto fra arte contemporanea e memoria, e anche il  ruolo sociale dell’arte, a partire dalle opere del Museo Cervi, che conosceva e che ha molto contribuito a fare apprezzare. Era una passione questa per Gianolio, e un impegno che si era assunto, per dare all’arte e attraverso l’arte attenzione ad aspetti della vita più umili e quotidiani, ma non per  questo meno significativi.

Noi lo ricordiamo cosi e vogliamo ringraziarlo ancora per l’attenzione e la sensibilità con cui ci ha accompagnato in tanti momenti delle attività del Museo.

Porgiamo sentite condoglianze a tutti i famigliari, agli amici, a chi gli ha voluto bene.

Prova anche

Il 31 gennaio alle 15 la presentazione del libro di Bruno Maida sulla persecuzione dell’infanzia ebraica in Italia

L’Istituto Alcide Cervi partecipa alle iniziative per il Giorno della Memoria, il 27 gennaio, celebrato ogni anno per commemorare le vittime dell’Olocausto.