Home > CITTADINANZA (page 4)

CITTADINANZA

Cari amici (di Albertina Soliani)

Parma, 23 gennaio 2018 Cari Amici, l’anno appena iniziato è tutto davanti a noi. Sarà anche come noi vorremo che sia. Molte cose ci verranno incontro, altre saranno determinate da noi. Da quello che noi faremo, ma soprattutto da come noi saremo. Da quello che vorremo essere, qualunque cosa accada. È quello che noi siamo a cambiare la storia. E …

Leggi tutto »

Manifestazione antifascista nazionale > 9 dicembre 2017 a Como

Sabato 9 dicembre 2017 a Como (ritrovo alle ore 11 lungolago M. di Savoia) Manifestazione nazionale “E questo è il fiore. Contro ogni fascismo e ogni intolleranza” L’Istituto Alcide Cervi aderisce alla manifestazione antifascista lanciata dal Pd su proposta di Walter Veltroni, sabato 9 dicembre a Como, in risposta all’irruzione di un gruppo di naziskin appartenenti al Veneto Fronte Skinhead …

Leggi tutto »

Appello dell’Istituto Alcide Cervi a tutti i democratici

Democrazia, Costituzione, Antifascismo: sono la stessa cosa. Sciogliere i movimenti neonazisti è il dovere oggi della politica e delle istituzioni. Il fascismo continua a vivere nella nostra vita e nel nostro tempo. In Italia, in Europa e nel mondo. La memoria è oggi nelle mani delle generazioni che non hanno vissuto la Resistenza, ma ne coltivano la memoria. È nelle …

Leggi tutto »

“La Resistenza è importante” Aung San Suu Kyi

Foto dell’incontro della delegazione italiana dell’Associazione per l’Amicizia Italia Birmania con Aung San Suu Kyi, 2 gennaio 2018 Leggi -> le note di Albertina Soliani

Leggi tutto »

La giusta Casa della Democrazia (di Mirco Zanoni)

La recente adesione a Casa Pound del Sindaco di Trenzano, nella bassa bresciana, rappresenta un ulteriore passaggio di Stato, nella progressiva espansione della destra neofascista nelle istituzioni. La prima volta di una fascia tricolore, di un rappresentante ufficiale della Repubblica, pure in un piccolo comune, apertamente fascista. Del terzo millennio. È una notizia, purtroppo, tutt’altro che inattesa, e ricorda l’avanzata …

Leggi tutto »

Grazie a Carlo Smuraglia

Grazie a Carlo Smuraglia, Presidente Nazionale dell’ANPI che oggi lascia la guida della associazione, ma non la sua militanza, i suoi obiettivi, alcuni dei quali continuerà a seguire. Tornerà anche a Casa Cervi, per continuare la grande semina dell’antifascismo oggi. Grazie, Carlo, del tuo sguardo, del tuo impegno, del tuo vigore. Di questa tua ultima scelta di aprire la nuova …

Leggi tutto »

Carla Nespolo, nuova Presidente ANPI

Carla Nespolo è la nuova Presidente Nazionale dell’ANPI.  L’accompagnamo con grande fiducia, il Cervi e l’ANPI camminano insieme per sostenere la democrazia italiana.  A Carla, componente del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Cervi, gli auguri più affettuosi di tutti noi.  La prima Presidente donna dell’ANPI nella storia italiana. Pensiamo a tutte le donne della Resistenza e alle donne che hanno fatto …

Leggi tutto »

NON SI MARCIA SULLA DEMOCRAZIA (di Mirco Zanoni)

Sarò in Campidoglio oggi per raccontare a chi non sa o ha dimenticato l’inizio della storia tragica fascista e nazista che ha travolto l’Italia, l’Europa e il mondo. Non stupisce l’ignoranza, giacché il tempo cancella la storia, se non vive la memoria. Stupisce che di nuovo si cerchi di affermare in Italia e nel mondo quel crogiolo di paura, egoismo, …

Leggi tutto »

Praticare memoria, ricostruire partecipazione nell’Appennino del terremoto

“Se non resistiamo a questo, a che cosa resistiamo?” Giorgio Roselli, ANPI Caldarola L’Istituto Cervi si è recato sabato 30 settembre a Caldarola, in provincia di Macerata, per una seduta straordinaria dei propri organismi riuniti assieme alle istituzioni e alle realtà associative antifasciste locali, tra cui in particolare ANPI, “Terre in moto”, “Brigate della solidarietà” e Istituto storico delle Marche, …

Leggi tutto »

“Il sentiero stretto di Aung San Suu Kyi” di Albertina Soliani (su Avvenire, 3 ottobre 2017)

Martedì 3 ottobre 2017 su Avvenire Caro direttore, ora è il tempo di un grande sostegno ad Aung San Suu Kyi. Perché trovi soluzione la tragedia dei musulmani del Rakhine, e perché la Birmania resti sulla strada della democrazia. Non può essere lasciata sola lei che così si è rivolta al mondo nel suo discorso il 19 settembre: «Vorrei che …

Leggi tutto »