---

Carissimi,
siamo lieti di inviare, con cortese richiesta di pubblicazione e diffusione, il comunicato stampa relativo a:

sabato 11 e domenica 12 luglio al Festival Teatrale di Resistenza al Museo Cervi di Gattatico (Reggio Emilia).

Spettacoli in concorso: "Contrada Acquaviola n.1" di Nutrimenti Terrestri/Castello Sancio Panza (11 luglio, ore 21.30) e "Lapins" di ILoveYou Subito (12 luglio, ore 21.30).

Nello spazio dedicato agli eventi collaterali:

sabato 11 luglio, alle ore 18.30, sarà inaugurata la mostra "L'Universo e lo Zodiaco" di Anna Paglia

domenica 12 luglio, alle ore 19,  il Teatro delle Ariette racconterà di "Territori da cucire: quando il teatro diventa progetto culturale per un territorio”, progetto che la Compagnia sta conducendo a tappe nel Comune di Valsamoggia (Bologna).

scarica CS (doc)

Rimanendo a disposizione per informazioni, richiesta di materiali, interviste,
e aspettandovi a Casa Cervi

un caro saluto

Liviana Davì


Ufficio Stampa Istituto Cervi
Email: stampa@istitutocervi.it
Tel: 0522 678356

COMUNICATO STAMPA

con cortese richiesta di pubblicazione e/o diffusione

14° FESTIVAL TEATRALE DI RESISTENZA

Premio Museo Cervi - Teatro per la Memoria

Gattatico (Reggio Emilia), Museo Cervi

7 > 25 luglio 2015

Programma di sabato 11 e domenica 12 luglio

Un fine settimana denso di appuntamenti al Museo Cervi di Gattatico (Reggio Emilia), sabato 11 e domenica 12 luglio, per la 14^ edizione del Festival Teatrale di Resistenza, Premio Museo Cervi-Teatro per la Memoria, rassegna di teatro civile contemporaneo, ideato e promosso dall’Istituto Alcide Cervi e da Cooperativa Boorea, che si svolge sino al 25 luglio negli spazi esterni della casa contadina abitata dalla famiglia Cervi.

Sabato 11 luglio

Sabato 11 luglio inaugura la mostra di Anna Paglia “L’Universo e lo Zodiaco”: alle 18.30 presso la Sala Genoeffa Cocconi si svolgerà incontro con l’autrice e il critico d’arte Franco Canova. Alle ore 19.00 seguiranno le letture musicate dal libro di Valeria Contavalli  “L’isola della rugiada” con l’autrice e il maestro fisarmonicista Paolo Gandolfi mentre alle ore 19.30 si potrà effettuare la visita alla mostra allestita alla Sala della Solidarietà e che rimarrà visitabile sino al 2 agosto. Al termine verrà offerto ai presenti un rinfresco.

Alleore 21.30 il Festival presenta “Contrada Acquaviola n.1” della formazione siciliana Nutrimenti Terrestri/Castello Sancio Panza, uno spettacolo di Simone Corso, anche in scena insieme ad Antonio Alveario, regia Roberto Bonaventura.

Lo spettacolo nasce dall’urgenza di denunciare l’immobilità di una realtà socio-ambientale difficile, che attraversa diversi spaccati dell’Italia contemporanea. E lo fa sondando nel profondo un tipico rapporto padre-figlio condizionato dalla presenza della raffineria di Milazzo, un mostro ambientale nel cuore del paese, presenza che si infila nelle coscienze di chi vi vive intorno. Così, un padre e un figlio, nati e cresciuti all’ombra dei fumi e dei gas di scarico, si scoprono violati nel proprio diritto a vivere una vita normale, mentre lo scontro generazionale, in altri contesti ‘fisiologico’, diventa scontro di idee e richiamo alla necessità di una presa di posizione.

Dopo lo spettacolo seguirà una degustazione dei prodotti dell’Azienda Agricola Baiocchidi Praticello di Gattatico, accompagnata dai Vini della Cooperativa Cantine Riunite di Campegine.

Domenica 12 luglio

Domenica 12 luglio, alle ore 19, nella sezione dedicata ai momenti di approfondimento, il Teatro delle Ariette, già ospite a Casa Cervi in una delle primissime edizioni del Festival, nell’incontro “Territori da cucire: quando il teatro diventa progetto culturale per un territorio” racconterà del progetto che sta conducendo a tappe nel Comune di Valsamoggia (Bologna), con l’obiettivo di coinvolgere i cittadini nella costruzione di un’identità collettiva, in totale sintonia con la poetica del Festival di Resistenza.

Alle ore 21.30, la Compagnia ILoveYouSubito, giovane formazione nata nel 2013, presenta “Lapins”, di Alessandro Timpano, con Gianluca Follo, Francesco Modugno, Andrea Rinaldi, Elena Scalet, Alberto Zambelli, regia Gipo Gurrado. La storia, ironica e surreale, mette in scena le conseguenze che il mito della produttività a tutti i costi può portare nel lavoro e nella vita delle persone. La storia si svolge nel settembre 2011 ai piani alti della Todd Business Care, agenzia pubblicitaria newyorkese guidata da un personaggio cinico e arrogante, la cui unica preoccupazione è quella di soddisfare il cliente più ricco ed esigente, non importa che il prodotto da lanciare sia cibo spazzatura, quello che conta è che il cliente sia soddisfatto e che non passi alla concorrenza. E soprattutto non ha importanza che per costruire la campagna pubblicitaria nei tempi richiesti sia la vita degli stessi dipendenti ad andare a pezzi, travolta dai ritmi frenetici, dallo stress, dalla mancanza di comunicazione, dal cinismo.

Dopo lo spettacolo seguirà una degustazione dei prodotti dell’Azienda Piccolo Forno del Borgodi Cervarezza (Consorzio Strada dei Vini e dei Sapori Colline di Scandiano e Canossa), accompagnata dai Vini della Cooperativa Cantine Riunite di Campegine.

Ingresso ad offerta libera.

Il Museo rimane aperto durante le serate di spettacolo.

Il Festival è ideato e promosso dall’Istituto Alcide Cervi e da Cooperativa Boorea, con il patrocinio dell’Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna, con il patrocinio del Comune di Reggio Emilia e Comune di Parma, della Provincia di Reggio Emilia e di Parma, dei Comuni di Gattatico, Campegine, Sant’Ilario d’Enza, Castelnovo di Sotto, Fontanellato, Poviglio, in collaborazione con Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, Festival ErmoColle, Festival Teatro Civile della Val d’Enza, Quinta Parete, Teatro del Cerchio, Teatro MaMiMO, Arci Parma, Strada dei Vini e dei Sapori Colline di Scandiano e Canossa, Associazione Culturale Dai CampiRossi.

Il Progetto del Festival è a cura di Paola Varesi, Stefano Campani, Mariangela Dosi, Raffaella Ilari e con la collaborazione di William Bigi.

La Giuria è composta da: Lorenzo Belardinelli, Alessandra Belledi, Gigi Dall’Aglio, Giuseppe Romanetti, Patrizia Tamassia e un rappresentante dell’Istituto Cervi.

Nelle serate del Festival è aperto il servizio bar e ristorante al caffè del Museo dalle ore 19 alle ore 24.Su prenotazione è disponibile anche un servizio di ristorazione con specialità del territorio. Per prenotare +39.347.3743765 - ristorazione@museocervi.it.

 

Informazioni e prenotazioni

Museo Cervi, via Fratelli Cervi 9 - Gattatico (Reggio Emilia)

Tel.0522.678356 – Fax 0522.477491

info@istitutocervi.it - www.istitutocervi.it

 

Ufficio Stampa e Comunicazione Istituto Cervi

Liviana Davì, Tel.0522.678356 – stampa@istitutocervi.it

---
---