Home > MEMORIA > 2 agosto 2018, Bologna (di Albertina Soliani)

2 agosto 2018, Bologna (di Albertina Soliani)

Bologna, 2 agosto 2018

“Nessuna conquista è per sempre. C’è sempre qualcuno che è interessato a toglierla, per cui resistere non è solo un dovere, ma una necessità dei giovani, altrimenti non si va avanti.”

Maria Cervi

Con le parole di Maria Cervi, Paolo Bolognesi, il presidente dell’Associazione dei Familiari delle Vittime della Strage del 2 Agosto 1980, ha concluso oggi il suo discorso nella piazza della stazione di Bologna.

Trentotto anni dopo eravamo lì nella piazza che ha visto l’orrore della strage, con la stessa consapevolezza: resistere, per affermare verità e giustizia, i valori della convivenza democratica. Gli esecutori materiali sono stati condannati. Sono di matrice neofascista.

Recentemente si sono riaperte le indagini per individuare i mandanti. La democrazia ha bisogno di sapere. Le vite di cittadini inermi non possono essere distrutte per interessi politici inconfessabili. Se l’Italia reagisce, la democrazia vivrà.

“Siamo tutti familiari delle vittime”, ha detto l’Arcivescovo Mons. Matteo Zuppi alla messa in San Benedetto a Bologna. Un legame fraterno e civile che sconfigge la violenza.

Albertina Soliani, Presidente Istituto Alcide Cervi

Prova anche

“LA COSTITUZIONE È ANCHE DELLE DONNE. Il ruolo delle donne nella scrittura e nei temi …