Home > Archivio iniziative > Archivio Memoria > LA MEMORIA INCONTRA L’ARTE > 20 MAGGIO 2018

LA MEMORIA INCONTRA L’ARTE > 20 MAGGIO 2018

Domenica 20 maggio alle ore 17.00

MUSEO CERVI, Sala Genoeffa Cocconi

In occasione delle Giornate della Festa dei Musei e dell’International Museum Day 2018 e in coincidenza con la rassegna regionale Fattorie Aperte

LA MEMORIA INCONTRA L’ARTE

Incontro con Giuseppina Valla, figlia di Serafino Valla, cui seguirà una visita guidata alla mostra 

Serafino Valla a Casa Cervi – Arte e vita – “La semina come atto poetico”

[Quarto appuntamento del ciclo I MESTIERI DELLA TERRA. Una storia viva – Speciali visite guidate agli ambienti contadini del Museo Cervi e al Parco]

Scarica > Intervento di Fiorella Ferrarini all’inaugurazione del 12 maggio 2018

Durante la giornata di domenica 20 maggio sarà possibile raggiungere il Museo Cervi e le vicine fattorie attraverso percorsi naturalistici in bicicletta a cura di Fiab-Parma Bicinsieme.

La gita in bicicletta da Parma al Museo Cervi di Gattatico a cura di Fiab-Parma Bicinsieme seguirà un tragitto prevalentemente su strade basse e toccherà altri luoghi entrati nella storia della famiglia Cervi tra Olmo, Campegine e Praticello, dove è prevista la visita a una Fattoria di prodotti tipici. 

Ritrovo in piazza Garibaldi a Parma, ore 9,30. Partenza ore 10. 

#FestaDeiMusei2018 #FDM18 #NotteDeiMusei2018 #NDM18 #museitaliani
#hyperconnectedmuseums #MuseiIperconnessi #EuropeForCulture #EYCH2018

__________________________________

Gli appuntamenti passati

__________________________________

Speciale Museo Cervi

Il Museo Cervi vi invita a celebrare insieme la Festa delle lavoratrici e dei lavoratori

con il terzo appuntamento del ciclo I MESTIERI DELLA TERRA. Una storia viva

Speciali visite guidate agli ambienti contadini del Museo Cervi e al Parco

Martedì 1 maggio 2018 alle ore 15

Festa delle Lavoratrici e dei Lavoratori
VIVA IL 1° MAGGIO

TESSERE, FILARE, RACCONTARE.

IL LAVORO DELLA TESSITURA E DELLE DONNE NELLA TRADIZIONE CONTADINA

Con la partecipazione del gruppo ex Mondine “Vecchi mestieri” di Bibbiano (Reggio Emilia) che proporrà il mestiere della tessitura

La ricorrenza del 1° maggio sarà dedicata ad esplorare il lavoro delle tessitura, tipica attività femminile un tempo in uso nelle stalle, adesso profondamente modificata, ma in grado di restituire uno spaccato di vita, e di parlarci delle profonde modifiche che il lavoro affronta nel mondo di oggi, in relazione con le questioni legate alla produzione e al consumo.

Si potrà cosi vedere e toccare con mano l’antichissimo lavoro della tessitura, che svolgevano le donne nelle stalle, tramandandosi una tradizione antichissima e ancora oggi per fortuna in grado di essere rappresentata da gruppi di lavoro e studio delle tradizioni come quello di Bibbiano.

Un contatto con un passato neanche tanto lontano a cui le tessitrici ci riportano, in grado cosi di farci capire le nostra radici, il ruolo importante delle donne, del lavoro femminile, e la centralità della stalla come luogo dell’incontro e della socializzazione.

L’iniziativa è aperta a tutti e a offerta libera (termina alle ore 19)

Per l’occasione il Museo Cervi è aperto con orari speciali:
lunedì 30 aprile dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19
martedì 1 maggio ORARIO CONTINUATO dalle ore 10 alle ore 19

________________________________________

Secondo appuntamento del ciclo I MESTIERI DELLA TERRA. Una storia viva

Domenica 15 aprile alle ore 16 al MUSEO CERVI

IL TEATRO DI STALLA con Auro Franzoni 

Proseguono al Museo Cervi le attività legate all’avvicendarsi delle stagioni, tese a rinnovare il rapporto con la terra, e a guardare alla grande attualità dei valori che hanno caratterizzato il mondo contadino e la stessa vicenda della famiglia Cervi, come la solidarietà, valori che sono stati fondativi settanta anni fa di una idea nuova di società e di cittadinanza.

Domenica 15 aprile alle ore 16 Auro Franzoni, attore, autore e regista, porterà in scena al Museo Cervi alcune narrazioni e animazioni teatrali ispirate al Teatro di Stalla che fra Ottocento e Novecento costituiva un’occasione straordinaria di incontro e di diffusione della cultura.

Un modo per costruire ‘cittadinanza e appartenenza’, ma anche svago dove in scena venivano coinvolti gli stessi contadini. La narrazione di Auro Franzoni, che non tralascerà riferimenti al mondo di oggi,  si svolgerà nell’ambiente di lavoro e di incontro per eccellenza della casa contadina: la stalla di Casa Cervi, dove sarà possibile per il pubblico intrecciare un dialogo, e sperimentare la attualità di alcune tradizioni e storie della vita contadina.

__________________________________
 
 Primo appuntamento del ciclo I MESTIERI DELLA TERRA. Una storia viva

Domenica 18 marzo ore 16,00

Primavera, la terra si prepara

All’approssimarsi dei mesi più attivi per la vita delle campagne, il Museo Cervi dedica alcune domeniche dei mesi di marzo, aprile e maggio al racconto delle attività contadine legate alle coltivazioni e ai mestieri. Nelle sale del Museo Cervi sono infatti esposti gli strumenti della famiglia Cervi, contadini intraprendenti e avanguardia di impegno il cui operato è rappresentativo delle tradizioni in uso sul territorio ma anche delle innovazioni che si andavano diffondendo già dagli anni ’30 del secolo scorso.

Oggi il mondo contadino è profondamente cambiato, ma mantiene comunque un legame con una lunga storia ancora viva, che ci stimola a rinnovare il rapporto con la terra, e a guardare alla grande attualità dei valori che hanno attraversato quel mondo, come la solidarietà, valori che sono stati fondativi settanta anni fa di una idea nuova di società e di cittadinanza.

 

Prova anche

FESTA DELLA LIBERAZIONE – 25 APRILE 2006

 Comunicato stampa