Home > Archivio iniziative > Renzo Testi, il ricordo di Casa Cervi

Renzo Testi, il ricordo di Casa Cervi

Renzo Testi non è più con noi. Se ne è andato un uomo di grande cultura, un democratico. Un grande sindaco di Correggio, come molti concittadini lo ricorderanno; un lungimirante cooperatore, come molti reggiani hanno imparato a conoscerlo nei lunghi anni al vertice di Coop Nordemilia; un grande interprete della sinistra emiliana.

Renzo Testi è stato protagonista di quella classe dirigente che ha costruito con successo il modello reggiano del secondo dopoguerra. Nelle sue diverse responsabilità, non ha mai cessato di esercitare la sua curiosità intellettuale, la sua dedizione per la storia e la memoria dei movimenti democratici, il suo irriducibile antifascismo nelle parole e nei fatti.

È in questa dimensione che Casa Cervi lo ha conosciuto. Renzo Testi ha prestato per oltre vent’anni un generoso contributo volontario di idee e di lavoro, dapprima nel consiglio di amministrazione dell’Istituto Alcide Cervi, e poi nei vari organismi dove si è sempre distinto per passione e rigore culturale.

Renzo è stato vicino a Casa Cervi in ogni stagione, interpretandone con lucidità ogni trasformazione, dalla rinascita della Biblioteca Sereni, all’impegno per la cultura storica e la memoria resistenziale. Da ultimo, è stato Presidente del Comitato dei Garanti. Tra i suoi ultimi pensieri, in queste settimane, c’era il rammarico di non potere essere al suo posto insieme ai colleghi. Nessuno meglio di lui poteva incarnare quel ruolo, e pochi dopo di lui sapranno farlo con la sua stessa integrità e la sua profondità intellettuale.

L’Istituto Cervi, il Consiglio di Amministrazione e tutti i collaboratori che hanno avuto il privilegio di lavorare con lui lo piangono. Ha donato a tutti l’intransigenza e la coerenza che servono per onorare quotidianamente un luogo come Casa Cervi. E nessuno potrà mai dimenticarlo.

”Il mio dialogo con Renzo Testi”, ha detto la presidente dell’Istituto Albertina Soliani, “resta una delle esperienze più importanti del mio lavoro a Casa Cervi. Continueremo a pensarlo accanto a noi”.

ISTITUTO ALCIDE CERVI

Prova anche

In ricordo di Gabriella Uluhogian

Forte come l’Armenia, vivace come il melograno della sua terra. Con le radici nell’humus della …