Home > PUBBLICAZIONI > Annali > “Annali” dell’Istituto Alcide Cervi 8/1986, Il Mulino – Bologna

“Annali” dell’Istituto Alcide Cervi 8/1986, Il Mulino – Bologna

I mezzadri e la democrazia in Italia

 

Parte prima: i mezzadri e la lotta politica in Italia: modelli organizzativi e modelli politici, a cura di CARLO PAZZAGLI e REGINALDO CIANFERONI

CARLO PAZZAGLI – Dal paternalismo alla democrazia: il mondo dei mezzadri e la lotta politica in Italia, p. 13.

FRANCESCO PIVA – I mezzadri veneti nel primo e nel secondo dopoguerra, p. 37.

MARIO TOSCANO – Fra tradizione e rinnovamento: note sulla mobilitazione dei mezzadri toscani nel primo dopoguerra, p. 55.

SERGIO PRETELLI – Lotte mezzadrili e orizzonte politico nelle Marche del primo Novecento, p. 71.

FLAVIO FUSI – Commissioni e consigli di fattoria: la ricostituzione del sindacalismo contadino nella Maremma grossetana nel secondo dopoguerra, p. 81.

FRANCESCO ALBANESE – Qualche considerazione su mezzadre e sindacato negli anni Cinquanta, p. 91.

MARCO PATERLINI, ANNA MARIA SPEZZANI – I mezzadri nella storiografia reggiana, p. 101.

LUIGI ARBIZZANI – Contadini dell’Emilia Romagna, dalla rivendicazione della “mezzadria perfetta” alla fine della mezzadria, p. 121.

REGINALDO CIANFERONI – Autonomia, associazionismo e poteri locali nelle aree mezzadrili, p. 137.

ROGER ABSALOM – Terre desiderate, te”e sognate. Alcuni fattori economici e no nel comportamento politico degli ex mezzadri, p. 181.

FAUSTO ANDERLINI – La grande regione “rossa”: il ruolo strategico della mezzadria nei dinamismi politici e funzionali, p. 191.

RENATO COVINO, GIACOMINA NENCI – Mezzadri nei poteri locali in Umbria, p. 213.

ATTILIO ESPOSTO – Il voto delle campagne nelle regioni della mezzadria classica (1946-1953), p. 227.

ENRICO GORI – Le scelte elettorali dei mezzadri, p. 245.

ANDREA INNOCENTI – Mappa dei mezzadri (1936), p. 263.

DUCCIO TABET – I consigli di fattoria, p. 287.

PAOLO DE SIMONIS – “Il grano era la forma dove s’era più forti”. Specificità della condizione mezzadrile e partecipazione all’attività sindacale, p. 293.

 

Parte seconda: Agricoltura e società contadina nelle aree mezzadrili italiane fra Ottocento e Novecento, a cura di SERGIO ANSELMI

SERGIO ANSELMI – Caratteri dell’ economia mezzadrile tra Ottocento e Novecento, p. 309.

VIVIANA BONAZZOLI – A proposito di mezzadria, modelli, economia, accumulazione, p. 319.

ZEFFIRO CIUFFOLETTI – Il sistema di fattoria in Toscana. Dinamica e crisi di una struttura verticale di dominio, p. 331.

LUCIA BONELLI CONENNA – Presenza mezzadrile nelle “crete senesi” dall’ età moderna alla contemporanea, p. 341.

ANNA MARIA PULT QUAGLIA – Aspetti e diffusione della mezzadria nel territorio pisano, p. 351.

FIORENZO LANDI – Dalla lotta per la sussistenza alla lotta per la terra: la mezzadria ravennate e le innovazioni tecnico-agronomiche (1870-1920), p. 363.

PATRIZIA SABBATUCCI SEVERINI – “L’intensificazione indifferenziata delle culture”. Aspetti dell’agricoltura mezzadrile nelle province di Macerata Ascoli Piceno fra il 1850 e il 1950, p. 373.

RENATO COVINO, GIACOMINA NENCI – Continuità della struttura mezzadrile. Somiglianze e differenze all’interno dell’area umbra, p. 383.

ALFREDO GIANOLIO – La famiglia mezzadrile nel reggiano dal patriarcato alle leggi di riforma, p. 393.

LUIGI ROSSI – La “scoperta” della mezzadria a Teramo nell’Ottocento, p. 407.

MARIA LUISA MEONI – Mentalità saperi tecnici e condizione contadina mezzadrile: un approccio antropologico, p. 417.